In caso di urgenze 0331 631057

Da qualche anno anche in Italia si stanno diffondendo le Funeral Home o Case Funerarie. L’idea è tipicamente americana e negli USA le case funerarie sono una consuetudine da parecchio tempo.

La Casa Funeraria è un luogo dove accogliere il defunto prima che venga sepolto o cremato.

Solitamente le case funerarie vengono utilizzate se il nostro caro è deceduto in ospedale poiché molte persone le ritengono più accoglienti delle fredde stanze dell’obitorio. Oppure, in caso di decesso in casa, può capitare che la scelta dipenda da non voler tenere la persona cara tra le pareti domestiche nel caso in cui il funerale non possa essere celebrato subito. Infine se gli ambienti domestici sono piccoli e si pensa che a dare l’ultimo saluto e a vegliare il caro estinto arrivino tante persone. In generale la Casa Funeraria rimane un posto accogliente, nonostante la tristezza del momento, dove parenti e amici possono recarsi senza arrecare disturbo alla famiglia che magari, per motivi pratici o psicologici non si sente di trascorrere la notte con in casa la salma del proprio caro.

La pratica della Funeral Home, inoltre, aiuta la celebrazione dei funerali laici o civili ovvero i funerali di quelle persone che non professando in vita alcuna religione hanno scelto di non volere un rito religioso in un luogo di culto.

I servizi della Casa Funeraria, solitamente messi a disposizione delle onoranze funebri, sono diversi e pensati per qualsiasi esigenza. Innanzitutto nella Funeral home viene preparata la salma con un trattamento tanatoestetico ovvero il trattamento estetico del defunto: il corpo viene vestito, composto e sistemato sul feretro.

Nella Casa Funeraria sono molto importanti gli ambienti che devono essere sempre tenuti puliti e in perfetto ordine. Innanzitutto, quasi come se si trattasse di un hotel, c’è una sala d’accoglienza con personale preparato che con tatto e professionalità può rispondere a tutte le richieste di chi è venuto a dare l’ultimo saluto al proprio caro. A volte queste sale, quasi dei veri e propri salotti, possono essere dotate anche di un piccolo punto ristoro. Poi si trova la Sala del commiato, un’ampia stanza dove può essere celebrato un addio laico o di altro culto. Infine ogni defunto ha una propria stanza dove può essere pianto dai propri cari in tutta privacy prendendo il tempo necessario. Spesso la stanza del defunto, adeguatamente areata e correttamente climatizzata, è preceduta da un salottino arredato con divano, poltrone, un tavolo, composizioni floreali dove si può firmare il quaderno delle condoglianze. Il salottino può essere un luogo che si rivela utile se a dare l’estremo saluto ci si trova ad essere in tanti e si desidera recarsi a salutare il proprio caro entrando rispettosamente pochi alla volta. Naturalmente nelle case funerarie ci sono poi ambienti vietati al pubblico: gli uffici, le celle frigorifere e i laboratori dove vengono preparate le salme.

Infine nella Casa Funeraria ricopre molta importanza l’arredamento che deve essere classico, sobrio, “caldo” e tenuto anch’esso perfettamente in ordine e pulito: comodi divani e poltrone, sedie e tavoli robusti, tappeti, lampade con luce diffusa, fiori… Perché in una Casa Funeraria la parola d’ordine è “accoglienza”. Accogliere chi ci lascia, accogliere chi saluta.